contattigalleryla storiaportfoliohome
Madonna della MisericordiaPolyptych of the Misericordia
Piero della FrancescaPiero della Francesca
Museo Civico SansepolcroSansepolcro Civic MuseumMusée civique de Sansepolcro, SansepolcroSansepolcroSansepolcro, ItaliaItalyItalie
Olio e tempera su tavolaOil and tempera on panel, 134 x 91 cm., anno 1460-62


Quest’opera fa parte di un polittico commissionato a Piero della Francesca dalla Confraternita della Misericordia. La sua posizione è centrale, come suggerisce l’insieme di linee-forza del dipinto. La figura solenne della Madonna della Misericordia si staglia al centro e apre il suo mantello dando vita a uno spazio che richiama l’abside di una chiesa, sotto il quale i fedeli si inginocchiano a pregare. L’iconografia peculiare ricorda l’affresco di Parri Spinelli nel Santuario di Santa Maria delle Grazie ad Arezzo, a differenza di quest’ultimo l’autore pone sotto il mantello della Vergine solo il priore, i consiglieri della fraternità e le loro signore, come fosse un luogo isolato dove s’incontrano l’umano e il divino. Lo sfondo d’oro caratterizza ancora di più questa sensazione facendo spiccare la Madonna dal fondo in un’espressione di estrema sacralità. 

This work is part of a polyptych commissioned to Piero della Francesca by the Confraternita della Misericordia. Its position is central, as suggested by the set of lines-force of the painting.  The solemn figure of Mary stands out in the centre and opens her cloak, creating a space that recalls the apse of a church, under which the faithful kneel down to pray. The peculiar iconography recalls Parri Spinelli's fresco in the Sanctuary of Santa Maria delle Grazie in Arezzo, unlike the latter the author places under the Virgin's cloak only the prior, the counselors of the fraternity and their ladies, as if it were an isolated place where the human and the divine meet. The golden background characterizes this feeling even more, making the Madonna stand out from the background in an expression of extreme sacredness.