contattigalleryla storiaportfoliohome
San SebastianoSaint Sebastian
Andrea MantegnaAndrea Mantegna
Galleria FranchettiFranchetti GalleryGalerie Franchetti, VeneziaVeniceVenise, ItaliaItalyItalie
Tempera su tela, 213 x 95 cm., anno 1506 ca.


Il quadro fu ritrovato nella Bottega dell’autore dopo la sua morte. Mantegna dipinse il tema del martire altre due volte, la prima nel periodo adolescenziale, conservato a Vienna, la seconda nel periodo maturo dell’artista, conservato a Parigi. La differenza principale, che fa pensare a questo quadro come l’ultima rappresentazione fra le tre e vicina alla morte dell’autore, è la notevole espressione di dramma e sofferenza che egli pone sul soggetto raffigurato che prende il posto di quell’eleganza classica propria delle altre due versioni. San Sebastiano viene inserito in una finta cornice marmorea, con uno sfondo scuro dove sparisce la colonna. Il santo è semplicemente legato e in preda al dolore. La posizione in cui il Mantegna lo ritrae, lascia intendere la ferocia dinamica con cui vengono scagliate le frecce, tutte da direzioni diverse, sembra quasi che il santo stia per prorompere in un urlo agghiacciante.

The painting was found in the author's workshop after his death. Mantegna painted the theme of the martyr twice more, the first during his adolescence, kept in Vienna, the second during the artist's mature period, kept in Paris. The main difference, which makes us think of this painting as the last representation among the three and close to the author's death, is the remarkable expression of drama and suffering that he places on the subject depicted, which takes the place of the classical elegance typical of the other two versions. Saint Sebastian is placed in a fake marble frame, with a dark background where the column disappears. The saint is simply bound and in pain. The position in which Mantegna portrays him suggests the dynamic ferocity with which the arrows are thrown, all from different directions, it almost seems as if the saint is about to burst out in a chilling scream.