contattigalleryla storiaportfoliohome
Ritratto di Lucrezia PanciatichiPortrait of Lucrezia Panciatichi
Agnolo BronzinoAgnolo Bronzino
Galleria degli UffiziGalleria degli UffiziGalleria degli Uffizi, FirenzeFlorenceFlorance, ItaliaItalyItalie
Olio su tavolaOil on wood, 104 x 84 cm., anno 1541 ca.


Vasari lodò i ritratti dei coniugi Panciatichi eseguiti da Bronzino come "tanto naturali che paiono vivi veramente, e che non manchi loro se non lo spirito". L'occasione della commissione è forse legata all'ingresso di Bartolomeo Panciatichi, marito di Lucrezia (Lucrezia di Gismondo Pucci) e Cameriere di Cosimo I, nell'Accademia fiorentina, nel 1541. Lo sguardo apparentemente malinconico della donna ha ispirato Vernon Lee e Henry James. La donna è rappresentata con un sontuoso vestito rosso, ornato da pizzi nella parte superiore e da una cintura con pietre preziose. Le maniche hanno un gonfio sbuffo arricciato nella parte superiore e in quella inferiore sono invece aderenti e, come di consueto, estraibili, tenute da lacci . Indossa inoltre due collane: una di queste reca la scritta "amour dure sans fin", le cui parole si rincorrono in maniera che possono essere lette da una parte all'altra, senza interruzioni, amplificando il significato di continuità del motto.

Fonte: Wikipedia

Vasari praised the portraits of the Panciatichi couple painted by Bronzino as "so natural that they seem to be truly alive, and that they are not missing anything but the spirit". The occasion of the commission is perhaps linked to the entry of Bartolomeo Panciatichi, husband of Lucrezia (Lucrezia di Gismondo Pucci) and Waiter of Cosimo I, into the Florentine Academy in 1541. The apparently melancholy gaze of the woman inspired Vernon Lee and Henry James. The woman is represented with a sumptuous red dress, adorned with lace at the top and a belt with precious stones. The sleeves have a puffy curled puff at the top and at the bottom are instead tight and, as usual, removable, held by laces. He also wears two necklaces: one of these bears the inscription "amour dure sans fin", whose words chase each other so that they can be read from one side to the other, without interruptions, amplifying the meaning of continuity of the motto.