contattigalleryla storiaportfoliohome
San Gerolamo scriventeSaint Jerome Writing
Michelangelo Merisi da CaravaggioMichelangelo Merisi da Caravaggio
Galleria BorgheseGalleria Borghese, RomaRome, ItaliaItaly
olio su telaoil on canvas, 115 x 160 cm., anno 1605


L’opera fu realizzata dal Caravaggio su commissione del cardinale Scipione Borghese, segretario di stato di Paolo V. Erasmo da Rotterdam aveva deplorato che San Gerolamo si rappresentasse come un personaggio bizzarro che cura la zampa del leone e raccomandava, invece, che la rappresentazione dei santi fosse ridotta all’essenziale, senza dimenticare che erano stati uomini e come uomini dovevano essere riproposti. Si tratta di un altro aspetto delle convinzioni profonde di Caravaggio nella rappresentazione dei temi sacri, ma anche dei temi profani. La volontà è quella di riportare la tematica, sia religiosa, che profana, che letteraria, che mitologica, alla sua radice naturalistica, al modo assolutamente evidente e quotidiano con cui il fenomeno si è manifestato alle origini.

This work was made by Caravaggio on the commission of Cardinal Scipione Borghese, Paul V’s secretary of state. Erasmus of Rotterdam deplored the fact that Saint Jerome was depicted as a bizarre man tending the lion’s leg. He recommended rather that the portrayal of saints be reduced to the essential, bearing in mind they were men and should be presented as such. This involves another aspect of Caravaggio’s profound convictions in illustrating sacred, but also profane themes. He wanted to bring these subjects – both religious and earthly, both literary and mythological – back to their naturalistic roots, to the absolutely evident and everyday ways in which phenomena are manifested at their origins.