contattigalleryla storiaportfoliohome
Madonna del RosarioMadonna of the Rosary
Michelangelo Merisi da CaravaggioMichelangelo Merisi da Caravaggio
Kunsthistorisches Museum, GemäldegalerieKunsthistorisches Museum, Gemäldegalerie, MonacoMunich, GermaniaGermany
olio su telaoil on canvas, 365 x 250 cm., anno 1607


Proviene da una chiesa dominicana di Anversa. L’opera fu acquistata da un gruppo di pittori, consigliati da Rubens, che si sottoscrissero addirittura per il dono alla chiesa dominicana. Il dipinto si articola in un duplice momento: nella parte alta, con la grande tenda rossa, che riprende il tema della morte della Madonna, e nella parte bassa, con il gruppo dei lazzari, che sono una riproposizione dei pellegrini della Madonna di Loreto. È interessante soffermarsi anche sul ritratto del domenicano incappucciato, che compare sul fondo dietro il braccio di San Domenico, nel quale una parte della critica ha proposto di identificare addirittura il ritratto di Tommaso Campanella, che Caravaggio aveva sicuramente conosciuto a Roma nelle prigioni di Tor di Nona che egli frequentava quotidianamente.

This work comes from a Dominican church in Antwerp. It was purchased by a group of painters, advised by Rubens, who wanted a gift for the Dominican church. The painting plays out in a double moment: above, the great red canvas takes up the theme of The Death of the Virgin, while the part below has a group of idlers, which reworks the pilgrims from Madonna of Loreto. It is also interesting to linger over the portrait of the hooded Dominican, who appears in the background behind Saint Domenic’s arm. Some critics have suggested the identification of no less than Thomas Campanella, whom Caravaggio had certainly met at Rome in the Tor di Nona prisons, which he visited daily.